Pisa, Casa della Donna. Installazione fotografica: 27 maggio - 9 giugno 2011

Presentazione del libro DODECAPOLI venerdì 27 maggio, ore 17,30

Locandina delliniziativa 

Ambra Laurenzi – Laura Ricci

Dodecapoli. Multiscritture del femminile per un Grand Tour contemporaneo

Installazione fotografica con narrazioni

PISA

Casa della Donna, Via Galli Tassi 8

27 maggio - 9 giugno 2011

 

Dopo la presentazione a Orvieto del volume "Dodecapoli", recentemente edito da LietoColle, dodici racconti di Laura Ricci con tavole fotografiche di Ambra Laurenzi, e il successo e l'apprezzamento per l'installazione fotografica con narrazioni "Dodecapoli. Multiscritture del femminile per un Grand Tour contemporaneo" che si è tenuta dal 2 aprile al 2 maggio 2011 al Museo dell'Opera del Duomo di Orvieto per le rassegne di AltroMODO, il viaggio creativo delle due autrici prosegue verso Pisa. L'originale installazione sarà infatti ospitata alla Casa della Donna di Pisa, in Via Galli Tassi a due passi da Piazza dei Miracoli, dal 27 maggio al 9 giugno.

Dodecapoli, che si avvale di una prefazione di Anna Maria Crispino, saggista, e di una post-lettura di Teresa Mariniello, architetto, è strutturato in dodici dense storie che si snodano lungo spazi di riflessione interiore e di luminosa bellezza architettonica. Sul filo delle 150 pagine che compongono il libro, dodici diverse e intriganti protagoniste attraversano, narrate nel loro inarrestabile flusso di coscienza, la storia recente del secondo Novecento. La storia piccola e quotidiana, ma anche quella politica e sociale, vista per così dire dall'interno; per dirla con Anna Maria Crispino, volta soprattutto a cogliere quanto "complicate e complesse, multiformi e sfaccettate" siano le esistenze "delle donne che siamo diventate a partire dalla seconda metà del secolo che abbiamo ormai lasciato alle spalle", per narrare e dar conto dello spettro di possibilità che la rivoluzione del Novecento ha aperto per il genere femminile: possibilità di essere, di libertà, di scelta, di espressione dei desideri.
Le dodici storie che compongono il vasto affresco di Dodecapoli sono coniugate, strettamente ma mai forzatamente, a dodici spazi architettonici che, delle riflessioni delle dodici protagoniste, costituiscono non un semplice sfondo, ma uno speculare luogo dell'anima. Un luogo interiore che la profondità e la delicatezza della ricerca parallela di Ambra Laurenzi riesce a trasfigurare, attraverso l'occhio fotografico, in spazi allo stesso tempo reali e immaginari, dove le protagoniste dei racconti possono liberamente agire e trovare il loro sentiero.

Tra gli spazi architettonici scelti da Laura Ricci per la densa collocazione dei suoi racconti, uno è, appunto, Piazza dei Miracoli a Pisa. Lì, passeggiando con la nipotina tra il fulgore del Duomo, del Battistero, del Camposanto e della celebre Torre, Lorenza Garavini, donna ormai matura che per dichiarare la sua età ama dire che nel Sessantotto aveva vent'anni, rievoca il suo singolare e anticonformista percorso esistenziale in quegli anni: anni che come afferma, checché se ne pensi e se ne dica, hanno segnato profondamente la sua e le altrui vite. Lungo il trascinante flusso delle sue riflessioni, trova l'inestinguibile filo con l'oggi e, nella corsa inattesa e libera della nipotina sull'erba verde del "Campo dei miracoli" - questo il titolo del racconto - la nuova impellente attualità degli slogan della sua entusiasmante giovinezza.

Pisa, Piazza dei Miracoli - Foto di Ambra Laurenzi

Gli spazi del libro - celebri piazze di Pisa, Verona, Roma, Torino, Trani, Brescia, Milano, Siena, Vigevano, Orvieto, e ancora l'isola di Malta e la città di Mentone - dalle ventisei tavole fotografiche del libro si moltiplicano, insieme a brevi e intensi stralci di scrittura, nei quarantasei pannelli di luminosa e materica bellezza della mostra, atti a restituire, della bellezza, anche il potere salvifico. "Per un Grand Tour contemporaneo – affermano Ambra e Laura - che non sia solo il percorso già compiuto dalle autrici, ma quello a cui scrittrice e fotografa invitano, per un viaggio iniziatico, chi legge il testo e chi percorre la mostra, chi dalle proprie suggestioni compone, concorrendo alle multiscritture, la sua personale narrazione".

La presentazione di "Dodecapoli. Multiscritture del femminile per un Grand Tour contemporaneo", si aprirà alla casa della Donna di Pisa venerdì 27 maggio alle ore 17,30.
Presentano il libro: Cristiana Vettori scrittrice, Maria Cecilia Oliva architetta. Gabriella Terrestri, dell'associazione Casa della Donna, leggerà alcuni brani tratti da alcuni racconti. Interverranno le autrici: Laura Ricci scrittrice, e Ambra Laurenzi fotografa.

L'installazione si potrà visitare, fino al 9 giugno 2011, nelle ore di apertura della Casa della Donna: tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 19 (esclusi sabato e festivi), lunedì e mercoledì anche dalle ore 9.30 alle ore 12,30.

Informazioni:
Casa della Donna, tel. 050 550627

 


Visualizzazione ingrandita della mappa