Roma, Casa internazionale delle Donne. Dal 16 al 23 giugno 2011

Casa internazionale delle Donne

Palazzo del Buon Pastore, Via della Lungara 19

16 - 23 giugno 2011

Ambra Laurenzi – Laura Ricci

Dodecapoli
Multiscritture del femminile per un Grand Tour contemporaneo

Installazione fotografica con narrazioni

Presentazione del volume Dodecapoli e inaugurazione della mostra
Giovedì 16 giugno alle ore 18,00

Apertura mostra
ore 11 - 18

Fontana della Barcaccia. Foto Ambra LaurenziDopo la presentazione al Museo dell'Opera del Duomo di Orvieto e alla Casa della Donna di Pisa del volume "Dodecapoli", recentemente edito da LietoColle, dodici racconti di Laura Ricci con tavole fotografiche di Ambra Laurenzi, e il successo e l'apprezzamento per l'installazione fotografica con narrazioni "Dodecapoli. Multiscritture del femminile per un Grand Tour contemporaneo" collegata al libro, il viaggio creativo delle due autrici tocca Roma. L'originale installazione sarà infatti ospitata alla Casa internazionale delle Donne, all'interno dello spazio espositivo La Magnolia, dal 16 al 23 giugno 2011.

La presentazione del libro e l'inaugurazione dell'installazione fotografica sono previste per giovedì 16 giugno alle ore 18,00. Intervengono Maria Vittoria Vittori e Tiziana Musi. Letture di Loretta Fuccello e Emilia Sonni. Saranno presenti Laura Ricci scrittrice, Ambra Laurenzi fotografa, Diana Battagia Edizioni LietoColle. Al termine aperitivo del Ristorante "Luna e l'altra".

Locandina delliniziativa

 

Dodecapoli è strutturato in dodici dense storie che si snodano lungo spazi di riflessione interiore e di luminosa bellezza architettonica. Sul filo delle 150 pagine che compongono il libro, dodici intriganti protagoniste attraversano, narrate nel loro inarrestabile flusso di coscienza, la storia recente del secondo Novecento. La storia piccola e quotidiana, ma anche quella politica e sociale vista, per così dire, dall'interno, per narrare e dar conto dello spettro di possibilità che la rivoluzione del Novecento ha aperto per il genere femminile: possibilità di essere, di libertà, di scelta, di espressione dei desideri. Le dodici storie che compongono il vasto affresco di Dodecapoli sono coniugate a dodici spazi architettonici che, delle riflessioni delle dodici protagoniste, costituiscono non un semplice sfondo, ma uno speculare luogo dell'anima. Un luogo interiore che la profondità e la delicatezza della ricerca fotografica di Ambra Laurenzi riesce a trasfigurare in spazi allo stesso tempo reali e immaginari, dove le protagoniste dei racconti possono liberamente agire e trovare il loro sentiero.

Gli spazi del libro - celebri piazze di Roma, Pisa, Verona, Torino, Trani, Brescia, Milano, Siena, Vigevano, Orvieto, e ancora l'isola di Malta e la città di Mentone - dalle ventisei tavole fotografiche del libro si moltiplicano, insieme a brevi e intensi stralci di scrittura, nei pannelli di luminosa e materica bellezza della mostra, atti a restituire, della bellezza, anche il potere salvifico. "Per un Grand Tour contemporaneo – affermano Ambra e Laura - che non sia solo il percorso già compiuto dalle autrici, ma quello a cui scrittrice e fotografa invitano, per un viaggio iniziatico, chi legge il testo e chi percorre la mostra, chi dalle proprie suggestioni compone, concorrendo alle multiscritture, la sua personale narrazione".

 


Visualizzazione ingrandita della mappa